VAL GRANA

(prov. Cuneo)

Piemonte - Italia

Comune di
Valgrana

Abitanti                    773
Superficie            kmq 23,14
Altitudine                m 642
Denominazione abitanti: Valgranesi
Festa patron.: San Martino

Frazioni e LocalitÓ:
Bottonasco, Cavaliggi, Sant'Anna, San Matteo.

Comuni limitrofi:
Montemale di Cuneo, Caraglio, Bernezzo, Rittana, Monterosso Grana.

Un po' di Storia
Il capoluogo comunale si trova all'imbocco dell'alta val Grana e Ŕ formato da due borgate Ripalta e Villa separate dal torrente Grana. L'antichissimo toponimo di origine preromana, probabilmente derivante da "crana" (fessura, crepaccio), appare giÓ in alcuni documenti della metÓ del XII secolo. Contesa tra Cuneo e i marchesi di Saluzzo, Valgrana fu soggetta all'uno e all'altro fino a passare sotto il dominio sabaudo alla fine del XVI secolo. Restano pochi ruderi dell'antico castello. Dalla rocca si giunge alla quattrocentesca Cappella di Santa Croce. Dalla borgata Villa si pu˛ arrivare al Molino del Paschiero che conserva la grande ruota metallica e gli antichi macchinari. Da segnalare, poco oltre la periferia del capoluogo, la Cappella di San Bernardo del XV secolo,che custodisce un interessante ciclo pittorico opera di Pietro da Saluzzo. Sono da menzionare anche la Cappella di Sant'Anna e la Cappella di San Matteo, nelle localitÓ omonime. Discendendo nel fondovalle si incontra la Chiesa di Santa Maria della Valle, edificio romanico, ritenuto il pi˙ antico di tutta la valle Grana. A Ripalta sorge la Parrocchiale di San Martino (XIII secolo), che racchiude pregevoli affreschi del XV secolo. Poco oltre la chiesa, lungo la strada che conduce a Montemale, Ú visibile la cosiddetta Casa del giudice, un tempo prigione e sede di tribunale, con caratteristici balconi in pietra. Attraversato il Grana su un massiccio ponte in pietra a secco (1871), si giunge a Villa. Lungo la via principale Ú visibile un affresco quattrocentesco (MaestÓ con Bambino e Sant 'Antonio Abate) e subito dopo la Casa del conte. L'antica casa dei signori locali conserva, sulla facciata, un grande stemma (XVII secolo) e all'interno loggiati e soffitti cinquecenteschi. Continuando si giunge in vicolo TrinitÓ.Sulla facciata di una casa si pu˛ vedere un affresco raffigurante la TrinitÓ (XIV-XV). Interessante, infine, la Chiesa di San Giuseppe, eretta nel 1776 su disegno di Pio Eula.

Economia.
Valgrana ha un'economia essenziaimente agricola. Oltre alla produzione della pera "madernassa", tipica della zona, si sviluppa la coltura di lamponi, more, fragole, ribes e actinidia. Molte importante Ŕ l'allevamento di bovini di razza piemontese.



PROMOZIONI


Alb Rist Del Viale Valgrana

Agriturismo La Porta Valgrana

Locanda della Societa' Valgrana

DOVE DORMIRE

  • Albergo-Ristorante Del Viale - Valgrana
  • Agriturismo La Porta - Fraz.Cavalliggi - VALGRANA

    DOVE MANGIARE

  • Albergo-Ristorante Del Viale - Valgrana
  • Locanda Della SocietÓ Via Galimberti 19 - Valgrana
  • Agriturismo La Porta - Fraz.Cavalliggi - Valgrana
  • Ristorante Pizzeria Ar Colosseo - Valgrana

    TEMPO LIBERO - ARTISTI di Vallata-

  • Ezio Molinesio Copie in miniatura di monumenti celebri

  • Le Valli del Romanico
    e del Gotico
  • Tesori di pittura
  • I cammini della fede
  • Per antichi borghi
  • Castelli e feudalitÓ
  • Artista di vallata :
    Ezio Molinesio
    Copie in miniatura
    di monumenti celebri



  • ghironda
    valle Grana
    Comuni

    by www ghironda.com