Valle Pellice - (prov. Torino) - Piemonte - Italia Home
ECOMUSEO :
La Pietra di Luserna

In Val Pellice la coltivazione e la lavorazione della Pietra di Luserna rappresentano,
da sempre, attività industriali ed artigianali di grande rilevanza.

LA PIETRA DI LUSERNA

La Comunità Montana Val Pellice, grazie all'iniziativa Comunitaria Interreg II, ha creato in Villa Olanda e nel suo splendido parco, l'Istituto Europeo dedicato alla Pietra, al suo passato e futuro.
Nella Villa, situata al confine tra i Comuni di Luserna San Giovanni e Torre Pellice, sono stati approntati un centro didattico completo di spazi per la documentazione e ricerca, una mediateca, aule e aree ricettive, un sito Internet - borsa valori della Pietra, un ristorante, uno show room e un Museo del territorio moderno e multimediale.

L'artigianato in valle
Le aziende artigiane sono circa 650, in gran parte del settore edile.
Il prodotto artigianale più importante è la Pietra di Luserna.

Villa Olanda
Costruita dall'olandese Jean Daniel Peyrot, verso la fine del Settecento, fu un prestigioso albergo nel 1920.
Dopo una ristrutturazione, è divenuta oggi sede dell'Istituto per la valorizzazione della Pietra di Luserna e del territorio.


La Pietra di Luserna
Il documento più antico sulle cave di pietra in Val Pellice è del 1183.
Il bacino più produttivo fin da allora fu quello della Val Luserna.
Fino alla metà dell'Ottocento la Pietra di Luserna fu usata quasi esclusivamente in loco. Con nuove strade e la ferrovia il mercato arrivò sino a Torino e divenne internazionale.
Nuovo impulso si ottiene oggi con le lavorazioni a mosaico, per pavimentazioni, e l'introduzione della segagione accompagnata da finiture superficiali (fiammatura, lucidatura).
La produzione attuale è circa 300.000 tonnellate annue di Pietra di Luserna.

La Quarzite di Barge
Già nel XVI secolo Leonardo da Vinci decantava l'ottima qualità della Quarzite di Barge.
Nel XVII e XVIII secolo la produzione entrò nelle basiliche e palazzi nobiliari del Barocco piemontese.
In particolare lo Juvarra la usò a Stupinigi e a Superga.
Negli anni '30 la produzione era esportata in esclusiva nel Regno Unito e nelle sue colonie.
Oggi la Quarzite di Barge è usata per pavimentazioni e rivestimenti di facciate con una produzione di circa 10.000 tonnellate l'anno.

La vita del cavatore nel passato
I cavatori erano pagati a cottimo e vivevano in una baracca presso la cava. Accanto alla baracca vi era la forgia per rinnovare gli attrezzi.
Le condizioni di vita e di lavoro in cava erano durissime, l'impiego di minori era la norma e gli infortuni erano molto frequenti e gravi.

L'Ecomuseo della pietra a Rorà
Presenta al pubblico gli antichi metodi estrattivi della Pietra di Luserna.
A poche centinaia di metri si può visitare anche un'antica cava di Pietra di Luserna (cava del Tupinet).

Tratto da una pubblicazione dalla Comunità Montana Valle pELLICE

VILLA OLANDA
Via Fuhrmann 23
10062 Luserna S.Giovanni TO
Per informazioni:
AGESS Val Pellice SpA
Tel. 0121.934907 - Fax 0121.934013
E-mail agess@libero.it


ghironda
valle Pellice
rubriche
Luserna S.Giovanni
Torre Pellice
Rora'

by www ghironda.com